I più curiosi a Sigep

I più curiosi a Sigep weheartit.com

…e voi quale gelato assaggereste?

 

Si ispira al noto cocktail analcolico e vegano degli Stati Uniti, Latte Blu (di Mo.ca), un gelato ipocalorico con latte di cocco, zenzero, curcuma e spirulina, l’alga più famosa del momento, ricca di proprietà benefiche e che conferisce un caratteristico colore blu. La stessa scelta anche per un altro gelato composto di soli ingredienti naturali: Trolls di PreGel, dal delicato sapore di panna e fragola, con aromi naturali e fibre.

Non sono le sole novità in linea con il trend healthy&beauty. Fabbri 1905, infatti, ha proposto i gusti avocado e aloe vera, e Leagel il gusto arancia, curcuma e peperoncino, a basso contenuto di grassi e con aggiunta di proteine in polvere. Conforme allo standard Veganok e con fibre probiotiche, il Black Hawaii è il gelato nero preparato con fave di cacao, acqua di cocco e carbone vegetale, della Rubicone. L’azienda ha proposto anche Banana Java, gluten free e con spirulina, ispirato alla Blue java banana, un frutto tropicale dalla consistenza cremosa e da una buccia che diventa blu prima della maturazione.

Con lo slogan “Pink is the new Wow”, Mec3 ha offerto il gelato al cioccolato da fave di cacao Ruby, dal colore rosa e 100% naturale. E se Elenka ha puntato ad una sperimentazione tra il dolce e il salato, con formaggio greco e pomodoro, Babbi ha pensato al gelato all’hummus, ispirato all’omonima salsa, di origine araba, a base di ceci, pasta di semi di sesamo (tahina), olio d’oliva, succo di limone, paprika e semi di cumino.

Immancabile, se si parla di gelato, la granita, il ripieno perfetto della tipica “brioche co’ tuppu” siciliana, proposta dell’azienda Gransicily. Decisamente crunchy, invece, lo Speculoos crunch dei Fratelli Nappi: tradizionali creme con granelle a base di frutta secca pralinata, riso soffiato, brownies al cioccolato o biscotti sbriciolati.

Infine, si sono ispirati al tempo che fu, Fugar e Murta Sardo. La prima azienda ha reinterpretato vecchie ricette appuntate da Leonardo da Vinci: il gusto I cenacoli è ispirato a un dolce, a base di frutta secca e melograno, che si trova sulla tavola rappresentata nel celeberrimo dipinto leonardesco, mentre Monna Lisa è alla cannella e crema allo zabaione. Murta Sardo ha proposto gelati preparati con antiche cultivar: fico d’India, fico rosa di Pisticci, gelso rosso di Sicilia, melannurca e bacche di mirto (“murta”), tesoro della Sardegna.

C.M.

Letto 463 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Gennaio 2020 17:32

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Copyright © - 1998-2020 Chiriotti Editori s.r.l. All rights reserved
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy Tel. +39 0121 393127 - Fax +39 0121 794480 Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | Privacy

Chiriotti DEM Popup